Viaggiatori (quasi) come noi

Chi sono stati i più grandi viaggiatori della storia? Me lo sono sempre chiesta fin da quando, da piccola, lessi uno dei libri più belli ed avventurosi che vi siano, “20000 leghe sotto i mari” di Jules Verne.

Eccovi la lista dei Top Travellers, stilata attingendo ai miei ricordi e ad un articolo del “The indipendent”:

1) Il Capitano James Cook

Ha scoperto più superficie terrestre di ogni altro essere umano. Navigatore inglese, ha circumnavigato due volte il globo, visitato tutti e sette i continenti, ed attraversato il circolo polare Artico ed Antartico. Fu impegnato in varie spedizioni per la Società Reale, e le sue esplorazioni hanno posto le basi per l’espansione della potenza coloniale britannica. Il suo voler andare “più lontano di quanto ogni altro uomo sia mai giunto, ma tanto lontano fin dove sia possibile arrivare per un uomo”, ha ispirato moltissimi viaggiatori. Ha esplorato la Nuova Zelanda e le coste orientali dell’Australia, navigato attraverso il Pacifico scoprendo nel 1777 le isole dette di Cook e le Hawaii, da lui chiamate Sandwich, dove fu ucciso dagli indigeni nel  1779.

2) Cristoforo Colombo

Il viaggiatore più discusso della storia. Genovese, fu inviato dai sovrani spagnoli a bordo della Santa Maria, con l’obiettivo di raggiungere le Indie. Come è noto, giunse invece nel 1492 alle Bahamas, e da lì esplorò anche Cuba ed Haiti, Puerto Rico e la Giamaica, ed altre isole dei Caraibi, fino a giungere sulla terraferma intorno al 1500, senza però mai acquisire coscienza di aver scoperto un nuovo continente.

3) Xuazang

Monaco buddista cinese, nel 629 partì da solo in quello che può essere definito il primo pellegrinaggio della storia, alla ricerca delle origini del Buddismo. Nel suo pericoloso viaggio a piedi lungo la via della seta, visitò Xian, i deserti e le montagne della Cina orientale, tutta l’india, l’ Afghanistan ed il Pakistan. Fu spesso catturato da banditi, per poco non morì di sete e di fame, ed è sopravvissuto ad una valanga. Si può definire il pioniere del travel writing.

4) Ibn Battuta

Colui che ha dato ispirazione al sottotitolo del mio blog. Geografo berbero vissuto nel Medioevo, nei suoi viaggi ha percorso più di 120.000 km in trent’anni, attraversando 44 Stati, dall’Italia all’Indonesia, da Timbuktu a Shangai. Fu attaccato dai pirati, tenuto prigioniero, e una volta rimase senza cibo per una settimana mentre si nascondeva in una palude.

5) Marco Polo

Ambasciatore, scrittore e viaggiatore veneziano. Giunse in Cina con il padre percorrendo la via della seta; raccolse il racconto del suo viaggio in un libro dal titolo Devisiment dou monde, che in seguito divenne noto come il Milione. E’ stato d’ispirazione per tanti esploratori, tra cui Cristoforo Colombo, che fino alla morte restò convinto di aver raggiunto il Catai (il nome dato alla Cina settentrionale da Marco Polo).

6) Charles Darwin

Naturalista inglese, dotato di una curiosità inesauribile, girò il mondo per cinque anni. I suoi viaggi e le sue scoperte gli permisero di formulare una teoria sull’evoluzione di tutti gli esseri viventi. La conferma scientifica della validità della sua teoria giunse solo agli inizi del 20* sec., con la riscoperta delle leggi di Mendel e la nascita della genetica. Nonostante le critiche, alla sua morte fu sepolto nell’abbazia di Westminster, a Londra, accanto a I. Newton ed a molti altri grandi inglesi. Attraversò l’Atlantico ed il Pacifico, esplorò entrambe le coste del Sud America, ed isole remote come le Galapagos e Tahiti. Ha cambiato il nostro modo di pensare.

7) Fridjof Nansen

Sciatore, esploratore, scienziato, oceanografo e politico norvegese. Diede avvio alle esplorazioni polari attraversando per primo le lande ghiacciate della Groenlandia sugli sci nel 1888. Durante una delle sue spedizioni trascorse nove mesi su un’isola nell’Artico, nutrendosi di orsi polari e trichechi. Le innovazioni tecnologiche da lui escogitate sono usate ancora oggi nelle spedizioni polari. Fu premio Nobel per la pace nel 1922, per la sua attività come Alto Commissario per i Rifugiati.

8) Yuri Gagarin

Cosmonauta ed aviatore sovietico. E’ stato il primo uomo a volare nello spazio nel 1961, per poi morire sulla terra in un volo routinario a bordo di un piccolo caccia. Dopo Colombo, a lui è attribuibile il maggior salto nel vuoto compiuto nella storia dell’umanità. Ha fatto il giro del mondo…315 km sopra di esso.

9) Tiziano Terzani 

Uno dei giornalisti italiani di maggior prestigio a livello internazionale. Dagli anni ’70 ha vissuto e viaggiato in Vietnam, Cina, India, Cambogia, Giappone ed altri paesi del continente asiatico, di cui era profondo conoscitore. Ha scritto numerosi libri, che hanno vinto premi per la letteratura da viaggio. Un grande maestro di vita soprattutto negli ultimi anni del suo percorso, nei quali ha dovuto combattere una lotta contro il cancro. In realtà il viaggio di Terzani è stato un percorso nello spazio e nel tempo ricco di genialità critica, razionalità, coraggio e determinazione.

10) Alessandro Magno

Nell’intento di culminare il suo sogno di un impero universale, attraversò con il suo esercito l’Asia minore giungendo fino in India. Il suo scopo era giungere “ai confini del mondo”, ma fu costretto a fermarsi dai suoi generali, dando vita all’idea che “da soli si viaggia meglio”.

Annunci

2 pensieri su “Viaggiatori (quasi) come noi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...